Home TRATTAMENTI VIBRAZIONALI: Reiki, Aurico Quantico...
AURICO QUANTICO, REIKI, CRISTALLOTERAPIA, BIO RADIESTESIA PDF Stampa E-mail

TRATTAMENTI  V I B R A Z I O N A L I: A N D A R E  A L L' E S S E N Z A

I trattamenti vibrazionali si possono fare anche a distanza

La materia è un tipo di energia, la cui frequenza risulta concreta ai nostri sensi. Le energie che non vediamo e non tocchiamo con i sensi, come quella dei pensieri, interagiscono con il corpo attraverso un linguaggio fatto di vibrazioni. Quando il nostro intento è orientato al cuore, all'amore e all'armonia, le frequenze in noi ci permettono di accedere a livelli di coscienza che traducono la vibrazione del cuore in un messaggio di guarigione per il corpo.

Quando, per ragioni diverse, perdiamo l'intento AMOREVOLE e ARMONIOSO, i messaggi che la mente dà al corpo non sono più coerenti e instaura con altre menti, reti di messaggi negativi, innescando meccanismi involutivi, a catena. Il corpo perde il suo equilibrio e anche le vicende della vita sembrano prendere una brutta piega.

Alla fine non sappiamo più se stiamo male per via dei messaggi che diamo a noi stessi, per i messaggi degli altri o per degli eventi che ci sembrano capitare "senza motivo".

Qualunque sia il motivo apparente, quando l'armonia psico-fisica viene meno, occorre rivolgersi alle forze che da millenni creano ARMONIA. Le frequenze del Campo Cosmico, del Sole, della Luna e della Terra sono per noi importantissime fonti di armonia, in grado di riaccordarci e riportarci alla pace. Capita spesso che stare nella natura ci aiuti a calmarci e a ritrovare il centro. A volte però, occorre un intervento più mirato, attraverso un proprio simile.

L'operatore che trasmette le energie naturali, attraverso il tocco, l'imposizione delle mani e l'intenzione, i cristalli ecc., si è preparato sia formalmente che psico-fisicamente e segue un codice deontologico e uno stile di vita che lo aiutano a mantenersi in equilibrio, per trasmettere al meglio il messaggio armonizzante.

ALCUNI TRATTAMENTI VIBRAZIONALI SI POSSONO FARE ANCHE A DISTANZA POICHÉ AGISCONO ATTRAVERSO I BIOCAMPI.

♥ 

1. R E I K I (USUI TEATE): l' A p e r t u r a  a l l' U n i v e r s o

dal campo univrsale

Diffuso da Mikao Usui dal 1922, il nome di origine giapponese, è un composto di "rei" = ‘spirito’ e "ki" = ‘energia vitale’.

Rei ki indica lo Spirito come Energia Cosmica che, tramite l'imposizione delle mani e l'uso di certi simboli, viene incanalata nel corpo umano per armonizzare l'individuo e instradarlo ad un percorso evolutivo verso la pace e l'armonia in sé.

Il REIKI è stata una energia "apripista" che ha segnato i primi passi del cambiamento epocale a cui stiamo andando incontro, come umanità, e continua a farlo per ogni singolo individuo che si accosta alle energie sottili.

Il trattamento si riceve da sdraiati attraverso i vestiti, da operatori che abbiano almeno il primo livello, oppure anche a distanza, da operatori che abbiano il secondo livello.

Nel 2001, nel vedere come il Reiki veniva sfruttato economicamente, M. Ghiazza ha bruciato i suoi due diplomi di Reiki chiedendo all'Universo di escluderla per sempre da giochi di potere.

Nel 2003, in Egitto, ha ricevuto  l'Aurico Quantico e nel 2014, ha ripreso i livelli di Reiki Usui Teate, conseguendo il Master con Domenico De Fazio.

I trattamenti di Usui Teate sono ad offerta libera.

♥ ♥

2. A U R I C O  Q U A N T I C O (AQ): Il  T o c c o  d e l  S o l e

Disegno di Davide Fasciana

Questo Disegno è stato fatto da un cliente per esprimere la sua sensazione dopo le nove sedute di  Aurco Quantico.

L’Aurico Quantico è un trattamento che risale agli antichi riti iniziatici egiziani, del culto del Sole.

A differenza del Reiki, l'AQ trasmette frequenze provenienti unicamente dal Campo Solare e ha lo scopo di risvegliare il Maestro Interiore o “Coscienza Solare” individuale.

Questo porta ad un senso di autonomia mentale e affettiva, che permette, a chi compie il percorso di 9 trattamenti, di lasciare andare le dinamiche di dipendenza, per aprirsi alla condivisione autentica e a un senso di armonia interiore.

A differenza del Reiki, A.Q. non segue un protocollo di punti precisi e si svolge su pelle nuda, che è considerata la membrana intelligente che attraverso il messaggio sensoriale delle mani dell'operatore, entra in contatto con il Tocco del Sole.

È infatti, la pelle di chi riceve, che indica alle mani di chi opera, dove soffermarsi.

Per chi ha avuto grossi traumi e/o importanti interventi, questo metodo costituisce anche un trattamento post-traumatico fondamentale.

Per via della sua energia, volta all'autonomia dell'individuo, non si ricevono più di 9 trattamenti nella vita.

Martina Ghiazza ha ricevuto il trattamento per via diretta e trasmette AQ dal 2003.

Dal 2013, chi ha ricevuto il ciclo di 9 sessioni, se lo desidera, può diventare a sua volta donatore, facendosi veicolo delle Energie Angeliche Solari. Lo scopo è quello di creare una rete di consapevolezza per realizzare la connessione diretta con l'Essere Divino Interiore di ogni singolo individuo che si rispecchia nella luce del sole..

Per preservare l'Aurico Quantico da sfruttamenti economici e giochi di potere, c'è un codice deontologico, che ogni aspirante donatore deve essere pronto a firmare e rispettare.

♥ 

3. C R I S T A L L O T E R A P I A: a m o r e  d a l l a  t e r r a

L'uso di gemme e cristalli a scopo terapeutico è diffuso in tutto il mondo e si perde nella notte dei tempi.

La perfezione geometrica della struttura molecolare dei cristalli è di per sé un messaggio vibratorio che la terra racchiude in sé e trasmette al corpo con cui viene in contatto.

Ogni sistema cristallino ha una propria prerogativa così come ogni pietra ha una particolare funzione terapeutica. Come il Cosmo e il Sole, anche la Terra ha la funzione di ricordarci l'armonia originaria, riaccordandoci al nostro vero Sé.

Le vibrazioni terrestri emesse dai cristalli sono molto adatte a comunicare con gli organi e le parti più fisiche del nostro sistema, sciogliendo i nodi energetici che stanno alla base di patologie fisiche anche complesse. Inoltre possono anche essere veicoli di veri e propri viaggi dell'Anima.

Esse agiscono su di noi attraverso un'energia accogliente, femminile, facendoci sentire abbracciati e accolti.

il pendolino, uno degli strumentiusati in radiestesia

5. BIO-RADIESTESIA: i campi di coscienza

Radiestesia è un termine composto di "radius" = raggio, in latino e "aiestesis" = sensibilità, in greco.

Significa "sensibilità alle radiazioni" e indica una pratica molto antica e diffusa, per captare i campi elettromagnetici di fonti idriche o di oggetti in generale, attraverso i muscoli del proprio corpo o i loro prolungamenti meccanici, detti antenne (pendolino e bio-tensor).

Mentre con la radiestesia si rilevano falde acquifere o zone geopatiche, con la BIO-RADIESTESIA, ci si rivolge all'essere vivente (umano, animale, vegetale...). Il rilevamento, la misurazione ecc. avviene sempre attraverso un'antenna ma è orientato al bio-campo e al rilevamento di Campi di Coscienza.

Attraverso questi strumenti è possibile quindi dialogare con il proprio inconscio e Super-conscio, stabilendo un codice si/no che permette di avere risposte direttamente dalle parti di sé e/o da Coscienze e volute di Maestri, Arcangeli e Angeli.

Le implicazioni sono ampie quanto l'apertura mentale dell'operatore e di chi riceve. Stando comodamente seduti e raccolti, l'antenna inizia a girare...

Lo sviluppo moderno della bio-radiestesia è il test Kinesiologico e torna al contatto diretto con il muscolo di chi riceve. Tuttavia la radiestesia tramite un'antenna esterna, resta un ottimo metodo per acuire la sensibilità verso campi di coscienza che non sono strettamente connessi al corpo fisico e che la mente razionale potrebbe rifiutarsi di captare.

Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com


 

Contatti

Martina Ghiazza

martina.ghiazza

Cell: 335-5453528

Mail: info@laviadelluno.com

Iscriviti alla Newsletter

Italian English French German Japanese Romanian Russian Spanish
Main page Contacts Search Contacts Search