Home IL PERDONO
IL PERDONO

R I D A R E  S P A Z I O  A L  C U O R E

Secondo la via dell'Uno, il perdono è il collante, che permette la reale trasformazione alchemica delle realzioni. Si potrebbe paragonare all'acqua nella pasta che permette di agglutinare la farina e legarla agli altri ingredienti, per farne una bella torta. Agisce come un ponte che lega il mondo inconsapevole, accecato dalle reazioni istintive, dalla percezione separata e quindi povera di energia e in lotta per la supremazia, al mondo della consapevolezza dove ci si da il tempo di creare uno spazio per crescere e migliorare tutti, in una visione unitaria. La mia prima esperienza davvero spirtiuale è stata di perdono. Per questo lo uso come ingrediente fondamentale in ogni strumento di autoguarigione e integrazione.

Spesso, senza che nemmeno ce ne rendiamo conto, restiamo impigliati nel rancore e nel senso di offesa e ferita, per un torto subito o un qualunque altro episodio negativo, che chiude il nostro cuore in una morsa di rancore, facendoci perdere ulteriore forza vitale e spirituale, ben oltre l'episodio vissuto.

Questo processo inconscio è simile a prendere il coltello, con cui qualcuno ci ha ferito, e rigirarselo nella pancia... ma questa volta siamo noi a ferirci. Perdonando possiamo estrarre questo coltello e permettere che la ferita si rimargini e scoprire che, quando lasciamo andare, il cuore ritrova il suo spazio infinito e ricomincia a cantare. (Martina Ghiazza)

GRAZIA SERENO si è formata presso la Scuola Internazionale di Perdono di Daniel Lumera e ha vissuto sulla propria pelle i benefici del prezioso per-dono.

Con lei proponiamo gli incontri mensili che possono essere frequentati anche autonomamente e che si rivolgono a tutti coloro che sono stanchi di soffrire.

ECCO IL CALENDARIO DEGLI INCONTRI:

La ruota del perdono incontri menili sul tema

"Il Perdono ci permette di liberare e ripulire il ricordo del passato dai contenuti di sofferenza e di dolore che si porta dietro. Si applica alle relazioni, alle malattie, alle emozioni, alle parti di noi stessi che non accettiamo… È un ponte di connessione tra noi e tutto ciò che consideriamo “altro” da noi” riportandoci alla dimensione unitaria".

PROSSIMO INCONTRO 29 MARZO 2020: PERDONARE UNA MALATTIA

IN QUESTO INCOTRO METTEREMO IN PRATICA I METODI DELLA SCUOLA INTERNAZIONALE DI PERDONO E FAREMO ESPERIENZA DEL NOSTRO INCONSCIO IN UN AMBIENTE PROTETTO.

LO FAREMO PARLARE ATTRAVERSO GLI ARCHETIPI E IL CORPO E INIZIEREMO A INSTAURARE UN DIALOGO DI AMICIZIA CHE INNESCHERA' UN PROCESSO.

"Perdonare non significa condonare, né dimenticare, ma trovare la capacità di rivivere quello che è stato, senza più dolore, attaccamento, identificazione e superando il giudizio. In questo modo si riesce a ricordare l’accaduto vedendone il dono e scoprendone l’insegnamento. Ci permette così di non avere più paura dei fantasmi del passato e di non preoccuparsi per il futuro, liberando la mente, facendola funzionare in maniera consapevole e facendola accedere alla leggerezza.

Graziasinei panni di clown di corsia

Quando ripuliamo il nostro passato riceviamo il dono del vuoto, che si riempie di tutte le infinite possibilità, rendendoci il nostro potere di scegliere. Il Perdono è il percorso attraverso il quale comprendiamo che la felicità non dipende da cosa abbiamo, ma dalla consapevolezza di chi siamo. ". (Grazia Sereno)

 

Grazia Sereno nei panni di Clown di Corsia

 

"È una gioia permettere a un altro di
scoprire quello che abbiamo scoperto
anche noi.
Vi aspettiamo a braccia aperte!"

 

 


Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com
 

Contatti

Martina Ghiazza

martina.ghiazza

Cell: 335-5453528

Mail: info@laviadelluno.com

Iscriviti alla Newsletter

Italian English French German Japanese Romanian Russian Spanish
Main page Contacts Search Contacts Search